Vereinigtes Königreich  Frankreich  Deutschland  Rumänien  Serbien

Patrimonio locale / Convenzione di Faro

La Convenzione sul Valore del Patrimonio Culturale per la Società, anche nota come “Convenzione di Faro” (2005), è uno strumento normativo redatto, ratificato ed implementato dal Consiglio d’Europa (CdE) in ambito europeo. Sulla base dei diritti umani e dei principi di democrazia, la Convenzione di Faro apre la strada per una precisa definizione di patrimonio culturale. Infatti, la convenzione tenta di giungere ad una più ampia comprensione del patrimonio, del patrimonio europeo e delle comunità patrimoniali coinvolte nel processo di riconoscimento locale, utilizzando nuovi termini e definizioni:

  1. “il patrimonio culturale è un insieme di risorse ereditate dal passato che le persone identificano, a prescindere dalla proprietà, come un riflesso ed un’espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni in costante evoluzione. Esso comprende tutti gli aspetti dell'ambiente derivanti dall’interazione tra persone e luoghi nel tempo; [...]” (articolo 2 (a));
  2. “una comunità patrimoniale consiste di persone che danno valore a specifici aspetti del patrimonio culturale a loro scelta, nell’ambito di azioni pubbliche, da conservare e trasmettere alle future generazioni” (articolo 2(b));
  3. Il patrimonio comune dell’Europa consiste di “[...] tutte le forme di patrimonio culturale in Europa, che assieme costituiscono una fonte condivisa di memoria, comprensione, identità, coesione e creatività, [.]” (articolo 3 (a)).

Queste definizioni di patrimonio possono essere confrontate con altre definizioni internazionali, specialmente quelle delle convenzioni UNESCO (1972, 2003), come segue:

Norma, Programma

Anno Organizzazione Categoria del Patrimonio Valore Obiettivo Valori etici
Convenzioni sul Patrimonio Mondiale 1972 UNESCO Patrimonio Culturale (tangibile) Unione “cultura-natura” (siti) Inventario (elenco) Pace
Convenzione per la Tutela del Patrimonio Culturale Intangibile 2003 UNESCO Patrimonio intangibile Espressione vivente della tradizione Inventario (elenco) Diversità
Convenzione di Faro 2005 Consiglio d’Europa Tutti i tipi di risorse Patrimonio per la società Coinvolgere i cittadini Democrazia

Figura 1: Confronto tra le Convenzioni, di I. Brianso e Y. Girault (2014).

 

Il Consiglio d’Europa promuove una logica di consenso sui temi legati al patrimonio, nel senso che sono gli attori locali a dover dare il via collettivamente ad un processo di riconoscimento degli elementi del patrimonio che vanno preservati. Successivamente, le persone dovrebbero proseguire sui principi di Faro derivanti dalla convenzione nell’ambito delle comunità patrimoniali dei territori interessati. Pertanto, non vi è un criterio sui valori patrimoniali, come i principi dell’UNESCO, ma un consenso collettivo di ciò che rappresenta un patrimonio per la società e le comunità patrimoniali (ONG, associazioni, ecc. ).

Questo riconoscimento a livello locale ben si adatta ai percorsi culturali. Lanciati dal Consiglio d’Europa nel 1987, i percorsi culturali mirano ad inserire nel dibattito i patrimoni di vari Paesi europei in quanto diversità patrimoniale, che può avere un senso per le popolazioni europee.


Riferimenti

Conseil de l’Europe (2005).
Framework Convention on the Value of Cultural Heritage for Society.

Conseil de l’Europe (1950).
Convention européenne des droits de l’homme.

Brianso, I. (2016).
La Convention de Faro en perspective : analyse éthique du patrimoine culturel pour la société au Kosovo. Alterstice, 5 (2), pp. 21‐32.

Brianso, I. et Girault, Y..
« Innovations et enjeux éthiques des politiques environnementales et patrimoniales : l’UNESCO et le conseil de l’Europe », Éthique publique [En ligne], vol. 16, n° 1 | 2014, mis en ligne le 15 août 2014, consulté le 08 octobre 2018. URL : http://journals.openedition.org/ethiquepublique/1357 ; DOI : 10.4000/ethiquepublique.1357

Liévaux, P. (2009).
« La Convention de Faro, un outil original pour la construction et la gestion du patrimoine de l’Europe. » In : R. Palmer (dir.), Le patrimoine et au-delà (p. 49). Strasbourg: Conseil de l’Europe.

Zagato, L. (2013)
« The Notion of “Heritage Community” in the Council of Europe’s Faro Convention. Its Impact on the European Legal Framework » In: N. Adell, R. Bendix and C. Bortolotto (dir.), Between Imagined Communities of Practice. Göttingen University Press, Germany, pp. 141-168.